INGEGNERIA INDUSTRIALE Curriculum Gestionale L-9

CORSO

Descrizione

Il Corso di Studi in Ingegneria Industriale L-9 realizza un percorso formativo orientato a fornire conoscenze idonee a svolgere attività professionali in diversi ambiti industriali. Il Corso di Studi è articolato in cinque curricula: meccanico, elettronico, gestionale, agro-industriale, biomedico, ognuno dei quali orientato alla formazione di profili professionali con competenze di notevole utilità nell'industria moderna. Il laureato in Ingegneria Industriale sarà in grado di affrontare, in funzione del percorso formativo scelto, il dimensionamento e la verifica di componenti e sistemi meccanici, elettronici e biomedicali, affrontare problemi legati alla produzione, la gestione e l'organizzazione di sistemi manifatturieri, l'analisi dei processi per la produzione agroalimentare, l'analisi del rischio, la gestione della sicurezza in fase di prevenzione ed emergenza, sia nella libera professione che nelle imprese manifatturiere o di servizi e nelle amministrazioni pubbliche. I risultati di apprendimento attesi riguardano principalmente: gli aspetti metodologico-operativi della matematica e delle altre scienze di base che permettono di interpretare e descrivere i problemi dell'ingegneria; gli ambiti relativi dell'ingegneria industriale, con i quali identificare, formulare e risolvere i problemi utilizzando metodi, tecniche e strumenti aggiornati; le tecniche e gli strumenti per il dimensionamento e la verifica di componenti, sistemi e processi, capacità di pianificare e condurre esperimenti e di analizzarne ed interpretarne i risultati; la capacità di condurre l'analisi e l'ottimizzazione e lo sviluppo di prodotti, processi, macchine e sistemi complessi, la manutenzione e la gestione di reparti produttivi, nonché lo svolgimento di attività di misura e di controllo, verifica ed assistenza tecnica oltre che all'identificazione dei fattori di rischio e all'analisi delle condizioni di sicurezza, nei processi e negli impianti industriali. Nell'ambito di alcune delle discipline professionalizzanti viene dato spazio ai laboratori allo scopo di far acquisire al futuro ingegnere le capacità necessarie per poter interpretare le specifiche esigenze del committente e tradurre tali esigenze nella proposta di possibili soluzioni.

Finalità

L'obiettivo formativo primario del Corso di Studi in Ingegneria Industriale è la preparazione di tecnici con elevata qualificazione professionale, in grado di affrontare e modellare problemi individuando, sulla base di una solida preparazione scientifica e applicativa, le soluzioni più adatte nel contesto industriale, economico e sociale in cui dovranno essere poste in essere. Il Laureato triennale in Ingegneria Industriale è un tecnico con preparazione universitaria, in grado di condurre la progettazione e sviluppo di prodotti e processi, la scelta di materiali, programmazione e installazione di macchine e impianti, disegno e/o progettazione di macchine o attrezzature, la manutenzione e la gestione di reparti e sistemi produttivi, nonché lo svolgimento di attività di misura, di controllo, verifica ed assistenza tecnica. Le competenze acquisite permettono al laureato triennale in Ingegneria Industriale di operare professionalmente nel comparto della produzione manifatturiera, ma spesso anche nel settore più vasto dell'ingegneria industriale, delle società di servizi e degli enti pubblici. Tale flessibilità deriva da una preparazione polivalente legata alle discipline di indirizzo, orientate ad approfondire specifici ambiti professionali. Il Corso di Studio è stato progettato partendo dalla considerazione della varietà contesti lavorativi per i quali l'ingegneria industriale può fornire un contributo. Le conoscenze legate al corso di studio devono poter permettere di spaziare dal singolo componente ad un intero sistema, attraverso una interazione tra le diverse discipline. La preparazione di una figura professionale altamente flessibile è stata perseguita attraverso la definizione di 5 percorsi formativi caratterizzati da un insieme di attività formative comuni, che riguardano sia gli aspetti legati al ciclo di vita dei prodotti (progettazione, scelta dei materiali, produzione e gestione in opera) sia le metodologie (strumenti di progettazione e produzione assistite da calcolatore) sia gli aspetti di integrazione con funzioni intelligenti (misure, controllo, diagnostica). Il percorso didattico prevede il superamento di 20 esami, un tirocinio curriculare e la tesi finale nell'arco di 3 anni accademici con il raggiungimento di 180 CFU. Il percorso formativo del laureato in Ingegneria Industriale si articola su due livelli: formazione di base in matematica, fisica e chimica (materie di base); conoscenze fondamentali negli ambiti caratterizzanti dell'ingegneria meccanica, della sicurezza industriale, energetica e gestionale che forniscono la base culturale del laureato garantendo un ampio spettro culturale al profilo formato (materie caratterizzanti). L'offerta formativa prevede inoltre cinque percorsi a scelta: “Meccanico” - di carattere interdisciplinare, con contenuti che comprendono i materiali innovativi, tecnologie di produzione, la progettazione meccanica, la fluidodinamica, le macchine e i sistemi energetici; "Gestionale" - volto a fornire competenze specifiche nelle tecnologie e sistemi di lavorazione e nel dimensionamento e nella gestione di impianti produttivi; "Elettronico" - rivolto all'approfondimento delle problematiche relative ai sistemi di misura, all'elettronica, all'automazione e alle loro applicazioni in ambito industriale; “Biomedico” - rivolto alle problematiche industriali relative alla realizzazione di impianti e sistemi biomedicali; “Agroindustriale” - volto a fornire competenze nelle tecnologie e sistemi di lavorazione nell'industria agroalimentare, e nel dimensionamento e la gestione dei sistemi preposti alla produzione agroindustriale. L'offerta formativa nel complesso prevede, per i 5 percorsi, 108 CFU comuni, di cui 54 nelle materie di base e 54 negli ambiti disciplinari caratterizzanti l'ingegneria industriale. In particolare, relativamente alle materie di base, tutti i percorsi prevedono 54 CFU erogati nelle discipline di Geometria (MAT/03), Analisi Matematica (MAT/05), Informatica (INF/01), Fisica (FIS/03) e Chimica (CHIM/03). I percorsi di Elettronica e Biomedica prevedono ulteriori 6 CFU per approfondire conoscenze di elettromagnetismo. Relativamente alle materie caratterizzanti, i percorsi formativi prevedono 54 CFU comuni erogati nelle discipline tipiche dell'ingegneria meccanica, della sicurezza industriale, energetica e gestionale. Le discipline caratterizzanti comuni sono: Macchine e Sistemi Energetici (ING-IND/08 e ING-IND/09), Meccanica Applicata alle Macchine (ING-IND/13), Tecnologia e Sistemi di Lavorazione (ING-IND/16), Impianti Industriale e Meccanici (ING-IND/17), Scienza e Tecnologia dei Materiali (ING-IND/22), Elettrotecnica (ING-IND/31). Al termine di tutti i percorsi formativi lo studente può optare tra un tirocinio aziendale o un tirocinio interno all'Ateneo, seguiti dalla preparazione e discussione della prova finale. In sintesi, nel triennio vengono svolti insegnamenti delle seguenti macro-aree: insegnamenti specifici dell'area energetica e macchinistica finalizzati a fornire competenze sui processi industriali nei vari comparti della produzione energetica del suo sfruttamento connesso al rispetto dell'ambiente; insegnamenti nell'area delle tecnologie e degli impianti industriali, finalizzati a fornire la conoscenza sui materiali e nei processi di trasformazione e lavorazione meccanica dei componenti nonché l'assemblaggio dei complessivi; insegnamenti specifici dell'area progettazione, finalizzati a fornire le conoscenze sul dimensionamento e la progettazione meccanica; insegnamenti gestionali, finalizzati a fornire le conoscenze metodologiche relative all'organizzazione e alla gestione dei processi industriali, nonché alla gestione dell'innovazione tecnologica; insegnamenti nell'ambito dello studio dei campi elettromagnetici, dei sistemi elettronici e di misura, la teoria dei segnali, applicati ai sistemi industriali.

Destinatari

L'accesso al Corso di Laurea in Ingegneria Industriale curriculum Gestionale è consentito agli studenti in possesso del diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo conseguito all'estero e riconosciuto idoneo. È richiesta inoltre la conoscenza degli argomenti di matematica, fisica, chimica normalmente sviluppati nelle scuole medie superiori. L'accesso al Corso di Laurea viene regolato attraverso un test di ingresso, con esito non vincolante, che viene sottoposto a tutti gli studenti iscritti. Le modalità di erogazione del test sono definite nel regolamento didattico del corso di studio. In caso di esito negativo, allo studente vengono assegnati degli obblighi formativi aggiuntivi (OFA) che possono essere colmati attraverso la frequenza dei corsi di recupero. Sono stati a tale riguardo predisposti dei precorsi di Matematica e Fisica disponibili ed erogati in teledidattica. Per entrambi i precorsi, è previsto un test di valutazione, superato il quale gli OFA vengono considerati colmati.

Prezzo

2500.00 €

Durata

3 anni

Vuoi iscriverti a questo corso?
Ti interessano informazioni aggiuntive?
Stai cercando un corso o una certificazione, non la trovi nel nostro sito? Vuoi un consiglio o ti interessano informazioni aggiuntive?