MARINA MILITARE "ACCADEMIA"

CORSO

Descrizione

Corso completo. Se la tua aspirazione è quella di ricoprire incarichi operativi e di comando di grandi responsabilità, se vuoi proseguire gli studi conseguendo una laurea magistrale, la tua strada è diventare Ufficiale dell’Accademia della Marina Militare che ti aprirà le porte ad una carriera prestigiosa. Tutti coloro che risulteranno vincitori del Concorso saranno ammessi ai corsi presso l’Accademia Navale di Livorno, autorevole ente universitario. Svilupperai la tua capacità gestionale per diventare un Ufficiale della Marina Militare, conseguirai, a seconda del tuo ruolo e del tuo profilo di studi una delle seguenti lauree: Laurea magistrale in Ingegneria Navale e delle Telecomunicazioni, Laurea specialistica in giurisprudenza, Laurea specialistica in medicina e chirurgia, Laurea specialistica in Scienze del governo e dell’amministrazione del mare o la Laurea specialistica in Scienze Marittime e Navali. I laureati presso l’Accademia Navale possono avere sbocchi professionali specifici e di prestigio, tra cui l’impiego a bordo di unità navali militari con incarichi di responsabilità nel settore dei sistemi di combattimento. Praticherai inoltre, attività sportive intense e coinvolgenti ed inoltre avrai un’indipendenza economica immediata ricevendo uno stipendio di 900 euro al mese per i primi due anni e di 1.600,00 Euro dal terzo anno, con incrementi in base al grado. Ogni anno, orientativamente intorno al mese di dicembre, viene pubblicato il bando di concorso che permette l’accesso in Accademia. Il Bando di concorso è consultabile e scaricabile sul sito www.difesa.it, sul sito della Marina Militare www.marina.difesa.it o sul sito www.gazzettaufficiale.it . Per poter concorrere alla selezione che dà accesso all’Accademia della Marina Militare è necessario prepararsi in tempo e poter contare su una preparazione mirata. Le fasi concorsuali presentano una difficoltà tale da prevedere una preparazione didattica di 8/12 mesi.

Destinatari

Gli aspiranti concorrenti ai Concorsi per le Accademie Militari devono avere determinati requisiti indispensabili per poter essere ammessi al Concorso scelto: a) aver compiuto il diciassettesimo anno di età e non aver superato il ventiduesimo anno di età. Il limite massimo di età è elevato – tranne che per i concorrenti per il ruolo naviganti normale dell’Accademia aeronautica e per i concorrenti dell’Accademia della Guardia di Finanza – di un periodo pari all’effettivo servizio militare prestato, fino alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande di partecipazione al concorso, comunque non superiore a tre anni, per coloro che prestino o abbiano prestato servizio militare nelle Forze armate. b) essere cittadini italiani; c) aver conseguito o essere in grado di conseguire al termine dell’anno scolastico del Bando Concorsuale per cui si intende partecipare un diploma di istruzione secondaria di secondo grado di durata quinquennale, previsto per l’ammissione ai corsi universitari. La partecipazione al concorso dei concorrenti che abbiano conseguito o stiano per conseguire all’estero il titolo di studio prescritto è subordinata alla documentazione dell’equipollenza del titolo conseguito o da conseguire a quelli sopraindicati; d) godere dei diritti civili e politici; e) avere, se minorenni, il consenso dei genitori o del genitore esercente la potestà, o del tutore a contrarre l’arruolamento volontario nell’Accademia militare; f) non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego presso una pubblica amministrazione ovvero prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente arruolamento volontario in altra Accademia, Istituto di formazione o Ente addestrativo delle Forze armate o delle Forze di polizia dello Stato per motivi disciplinari o di inattitudine alla vita militare o per perdita permanente dei requisiti di idoneità fisica; g) non essere stati dichiarati “obiettori di coscienza” ovvero ammessi a prestare “servizio civile”. h) L’ammissione al corso è subordinata al possesso della idoneità sotto il profilo dell’efficienza fisica, sanitario ed attitudinale e del possesso delle qualità morali e di condotta. Requisiti Fisici: Apparato visivo: visus corretto non inferiore a 10/10 in ciascun occhio; con lenti ben tollerate, il vizio di rifrazione non dovrà superare 3 diottrie per la miopia e l’astigmatismo miopico composto, 3 diottrie per l’ipermetropia e l’astigmatismo ipermetropico composto, 2 diottrie per l’astigmatismo miopico e ipermetropico semplice, 1,5 diottrie per la componente cilindrica negli astigmatismi composti, 3 diottrie per l’astigmatismo misto o per l’anisometropia sferica e astigmatica, purché siano presenti la fusione e la visione binoculare. Senso cromatico normale alle matassine colorate. L’accertamento dello stato refrattivo, ove occorra, potrà essere eseguito con l’autorefrattometro o in cicloplegia o con il metodo dell’annebbiamento; Per l’assegnazione al Corpo di Stato Maggiore sarà richiesto il visus corretto 10/10 in ciascun occhio; con lenti ben tollerate, il vizio di rifrazione non dovrà superare 1,75 diottrie per la miopia, 2 diottrie per l’ipermetropia, 0,75 diottrie per l’astigmatismo di qualsiasi segno e asse. La correzione totale non dovrà comunque superare 1,75 diottrie per l’astigmatismo miopico composto e 2 diottrie per l’astigmatismo ipermetropico composto. Senso cromatico normale alle tavole pseudoisocromatiche. L’accertamento 4 dello stato refrattivo, ove occorra, potrà essere eseguito con l’autorefrattometro o in cicloplegia o con il metodo dell’annebbiamento; Apparato uditivo: la funzionalità uditiva sarà saggiata con esame audiometrico tonale liminare in camera silente. Potrà essere tollerata una perdita uditiva monolaterale di 35 Decibel fino alla frequenza di 4000 Hertz ed una perdita uditiva bilaterale con P.P.T. compresa entro il 20%. Dentatura: dovrà essere in buone condizioni; sarà consentita la mancanza di un massimo di otto denti non contrapposti, purché non associati a parodontopatia giovanile e non tutti dallo stesso lato e tra i quali non figurino più di un incisivo e di un canino; nel computo dei mancanti non dovranno essere conteggiati i terzi molari; gli elementi mancanti dovranno essere sostituiti con moderna protesi fissa che assicuri la completa funzionalità della masticazione; i denti cariati devono essere opportunamente curati. Sono, inoltre, causa di inidoneità i disturbi della parola tali da rendere l’eloquio non chiaramente e prontamente intellegibile;

Contenuti

Se interessati alla preparazione con Corso in presenza, offriamo "pacchetto di 30 ore ad € 600,00"

Prezzo

488.00 €

Durata

8 - 12 mesi

Vuoi iscriverti a questo corso?
Ti interessano informazioni aggiuntive?
Stai cercando un corso o una certificazione, non la trovi nel nostro sito? Vuoi un consiglio o ti interessano informazioni aggiuntive?